Presentazione

Il corso si promette di fornire le conoscenze fisiopatologiche e valutare gli score di rischio per l’inquadramento dei pazienti ad alto rischio sottoposti a chirurgia non cardiaca. Si daranno indicazioni circa le necessità di monitorizzare la gittata cardiaca al fine di ridurre la morbilità e mortalità postoperatori. Si discuterà dell’impiego di protocolli emodinamici (GDT) e di strategie fluidiche mirate. Il corso si arricchirà di una sessione con casi clinici attraverso l’applicativo di simulazione SMACK, avvalendosi anche delle esperienze locali.

Programma

9.00‐9.15 Saluti Iniziali         (NO ECM)

 

9.15 Presentazione del corso

 

9.30‐10.00 Fisiologia cardiovascolare

 

10.00‐10.30 Definizione di rischio in chirurgia non cardiaca

 

10.30‐11.00 Come si arriva a SMACK

 

11.00‐11.30 Discussione sui temi trattati in precedenza

 

11.30‐12.00 Emodinamica e profondità di anestesia

 

12.00‐12.30 Protocolli applicativi di GDT

 

12.30‐13.00 Quali fluidi nella GDT?

 

13.00‐14.00 Pausa

 

Dal passato al futuro?

 

14.00‐14.30 Perché abbandonare/mantenere il monitoraggio con lo Swan‐Ganz?

 

14.30‐15.00 Predire l’ipotensione: una nuova frontiera?

 

15.00‐15.30  Esperienza  locale  (report  della  casistica):  Real  Life  Adozione  di  protocolli  di ottimizzazione e risultati in realtà ospedaliere italiane.

 

15.30‐16.30 Casi clinici in simulazione: simulazione di 3 casi clinici con uso di software

I tre casi clinici prevedono l’utilizzo dell'Applicativo Smack:

  • Select: Simulazione di casi clinici con uso di software per verificare rischio di mortalità e di complicanze alla luce di comorbidità del paziente e tipo di chirurgia e quindi procedere all’individuazioni di pazienti che potrebbero beneficiare di GDT.
  • Monitor: Scelta del sistema di monitoraggio nei casi clinici del punto 1.
  • Active and Correct: Attivazione di un protocollo di ottimizzazione emodinamica per correggere e raggiungere il target.
  • Keep: Mantenimento dei target nel Post operatorio.
  • Valutazioni di farmacoeconomia nei casi discussi

 

16.30‐17.00 Closing remarks

 

Informazioni

Obiettivo formativo

29 - Innovazione tecnologica: valutazione, miglioramento dei processi di gestione delle tecnologie biomediche, chimiche, fisiche e dei dispositivi medici. Health Technology Assessment

Procedure di valutazione

Verifica tramite questionario on-line a risposta multipla

Lingua

Italiano

Informazioni

Il presente corso RES "Ottimizzazione Emodinamica in Sala Operatoria - Level 2" fa parte del percorso formativo SIAARTI "Ottimizzazione Emodinamica e Fluidoterapia Perioperatoria" che prevede il rilascio di una certificazione finale.

LEVEL 1 (obbligatorio) - FAD:
•Ottimizzazione emodinamica e fluidoterapia perioperatoria
LEVEL 2 (obbligatorio) - RES:
• Corso di ottimizzazione emodinamica in sala operatoria
LEVEL 3 (obbligatorio) - RES:
• L’emodinamica nel paziente critico in terapia intensiva
LEVEL 4 (obbligatorio) - RES:
• Corso di ecodinamica: scenari clinici di instabilità emodinamica ecoguidati

Responsabili

Responsabile scientifico

  • lt
    Prof. Luigi Tritapepe
    Professore Associato in Anestesia e Rianimazione presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
    Scarica il curriculum

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Anestesia e rianimazione
  • Cardiochirurgia
  • Cardiologia

Veterinario

  • Sanita animale

Infermiere

  • Infermiere

Tecnico della fisiop. cardioc. e perf. cardiov.

  • Tecnico della fisiop. cardioc. e perf. cardiov.
leggi tutto leggi meno

Localizzazione