• Provider

Presentazione

Il corso si promette di fornire le conoscenze fisiopatologiche e valutare gli scores di rischio per l’inquadramento dei pazienti ad alto rischio sottoposti a chirurgia non cardiaca. Si daranno indicazioni circa le necessità di monitorizzare la gittata cardiaca al fine di ridurre la morbilità e mortalità postoperatori. Si discuterà dell’impiego di protocolli emodinamici (GDT) e di strategie fluidiche mirate. Il corso si arricchirà di una sessione pratica interattiva su casi clinici, avvalendosi anche delle esperienze locali dei centri ospitanti il corso.

Programma

09.30-9.45 Saluti Iniziali

Vittorio Pavoni, Stefano Romagnoli, Sabino Scolletta

 

09.45 PRESENTAZIONE DEL CORSO

Luigi Tritapepe

 

10.00-10.30 FISIOLOGIA CARDIOVASCOLARE

Ferdinando Luca Lorini

 

10.30-11.00 DEFINIZIONE DI RISCHIO IN CHIRURGIA NON CARDIACA

Andrea De Gasperi

 

11.00-11.30 COME SI ARRIVA A SMACK

Nicola Brienza

 

11.30-12.00 PERCHÈ MONITORARE IL CO?

Luigi Tritapepe

 

12.00-12.30 PROTOCOLLI APPLICATIVI DI GDT

Rosanna De Rosa

 

12.30-13.00 QUALI FLUIDI NELLA GDT?

Giandomenico Biancofiore

 

13.00-14.00 Lunch

 

Sessione: DAL PASSATO AL FUTURO?

 

14.00-14.30 PERCHÉ ABBANDONARE/MANTENERE IL MONITORAGGIO CON LO SWAN-GANZ?

Alessandro Locatelli

 

14.30-15.00 PREDIRE L’IPOTENSIONE: UNA NUOVA FRONTIERA?

Luigi Tritapepe – Nicola Brienza

 

15.00-15.30 ESPERIENZA LOCALE (REPORT DELLA CASISTICA): REAL LIFE ADOZIONE DI PROTOCOLLI DI OTTIMIZZAZIONE E RISULTATI IN REALTÀ OSPEDALIERE ITALIANE.

Stefano Romagnoli

 

15.30-16.30- CASI CLINICI IN SIMULAZIONE:

(Simulazione di 3 casi clinici con uso di software)

I tre casi clinici prevedono  la realizzazione dell' Applicativo Smack:

1) Select: Simulazione di casi clinici con uso di software per verificare rischio di mortalità e di complicanze alla luce di comorbidità del paziente e tipo di chirurgia e quindi procedere all’individuazioni di pazienti che potrebbero beneficiare di GDT.

2) Monitor: Scelta del sistema di monitoraggio nei casi clinici del punto 1.

3) Active and Correct: Attivazione di un protocollo di ottimizzazione emodinamica per correggere e raggiungere il target.

4) Keep: Mantenimento dei target nel Post operatorio.

5) Valutazioni di farmaco economia nei casi discussi

Tritapepe, Nicola Brienza, Ferdinando Luca Lorini

 

16.30-17.00 CHIUSURA SUGLI ARGOMENTI TRATTATI

Luigi Tritapepe

 

17:00 Compilazione questionario ECM

 

ACRONIMI:

SMACK: select, monitor, active, correct e keep

CO: cardiac output

GDT: goal directed therapy

 

Informazioni

Obiettivo formativo

29 - Innovazione tecnologica: valutazione, miglioramento dei processi di gestione delle tecnologie biomediche, chimiche, fisiche e dei dispositivi medici. Health Technology Assessment

Procedure di valutazione

Verifica con questionario

Metodi di insegnamento

SERIE DI RELAZIONI SU TEMA PREORDINATO

PRESENTAZIONE DI PROBLEMI O DI CASI CLINICI IN SEDUTA PLENARIA (NON A PICCOLI A GRUPPI)

Lingua

Italiano

Informazioni

Il corso "Ottimizzazione emodinamica in sala operatoria" fa parte del percorso formativo SIAARTI "Ottimizzazione emodinamica e fluidoterapia perioperatoria" che prevede il rilascio di una certifcazione finale.

 

Il percorso formativo "Ottimizzazione emodinamica e fluidoterapia perioperatoria" è così articolato:

  • FAD (obbligatorio)
  • Ottimizzazione emodinamica in Sala Operatoria (obbligatorio)
  • L’emodinamica nel paziente critico in terapia intensiva(obbligatorio)
  • Ottimizzazione emodinamica in sala operatoria (obbligatorio)Ecodinamica: scenari clinici di instabilità emodinamica ecoguidati (obbligatorio)

 

E' possibile frequentare i corsi in ordine diverso da quello presentato.

 

E' possibile frequentare i corsi singolarmente se non interessati alla certificazione finale.

Responsabili

Responsabile Scientifico

Relatore

  • GB
    Prof. Giandomenico Biancofiore
    Responsabile SAVD Anestesia e Rianimazione presso Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana
    Scarica il curriculum
  • NB
    Prof. Nicola Brienza
    Professore associato presso Università degli Studi di Bari
    Scarica il curriculum
  • AD
    Dott. Andrea De Gasperi
    Direttore di Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione presso Ospedale Niguarda
    Scarica il curriculum
  • RD
    Dott.ssa Rosanna De Rosa
    Dirigente Medico I livello presso UOC di Anestesia e TIPO - AORN dei Colli
    Scarica il curriculum
  • AL
    Dott. Alessandro Locatelli
    Direttore struttura complessa Anestesia e rianimazione presso ASO Santa Croce e Carle
    Scarica il curriculum
  • FL
    Dott. Ferdinando Luca Lorini
    Direttore dipartimento Anestesia e Rianimazione ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo
    Scarica il curriculum
  • VP
    Prof. Vittorio Pavoni
    Professore presso Università di Firenze
    Scarica il curriculum
  • SR
    Prof. Stefano Romagnoli
    Prof. Anestesia e Rianimazione Ospedale Careggi Firenze
    Scarica il curriculum
  • SS
    Prof. Sabino Scolletta
    Professore associato presso l'Università di Siena
    Scarica il curriculum

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Anestesia e rianimazione
leggi tutto leggi meno

Allegati

Localizzazione

Con la partecipazione non condizionante di