Presentazione

Negli ultimi venti anni, l’interesse verso l’anestesia ortopedica ha subito un interesse crescente, determinato da molteplici fattori, tra cui : l’invecchiamento della popolazione di pazienti, i miglioramenti  nell'applicazione delle tecniche di anestesia locoregionale, una maggiore domanda di chirurgia sostitutiva articolare e progressi nei materiali biocompatibili, nelle apparecchiature di imaging e nelle tecnologie computerizzate.

 Sebbene negli ultimi decenni siano stati esplorati diversi approcci in ambito di anestesia in ortopedia, le complicanze anestesiologiche non sono ancora ben risolte.  Risulta pertanto fondamentale saperle riconoscere, gestire e trattare.

I risultati ottimali in chirurgia ortopedica dipendono in larga misura dalla comprensione da parte dell'anestesista degli aspetti tecnici della procedura, incluse problematiche di posizionamento intraoperatorio, potenziali complicanze peri-operatorie e obiettivi e requisiti riabilitativi postoperatori. 

La scelta dell’approccio anestesiologico più appropriato diventa quindi fondamentale per migliorare ed ottimizzare l’ outcome del paziente.              

Si comprende così l’importanza di progetti finalizzati al miglioramento della gestione dei malati con un impiego corretto delle risorse e con un livello comunicativo adeguato multidisciplinare.

Programma

8.45-9.15 Registrazione dei partecipanti  

 

SESSIONE 1                   

 

9:15 - 9:35 Impatto della Prehabilitation sulle complicanze post-operatorie

 

9:35 – 9:55 Controversie nella chirurgia dell'anca

 

9:55-10:15 Linee guida PROSPECT e chirurgia dell’anca: cosa è più indicato scegliere?

          

10:15 – 10:55 Discussione sui temi trattati in precedenza

          

SESSIONE 2

           

10:55 - 11:15 Chirurgia protesica di ginocchio: passato, presente e futuro       

 

11:15 - 11:35 Gestione anestesiologica: un protocollo “su misura”

 

11:35 - 11:55 Inpatient o Outpatient?

 

11:55 – 12:15 Paziente Fragile e approccio multimodale

 

12:15 - 12:45 Discussione sui temi trattati in precedenza

 

12:45 -14:00 Pausa

 

SESSIONE 3

 

14:00-14:20 Controversie nella chirurgia di spalla: lateral position o beach-chair?

 

14:20-14:40 Beach-chair position ed ipotensione controllata: impatto sull’ ossigenazione cerebrale e sull’ esito neurocomportamentale

          

14:40-15:00 ALR a risparmio del N. Frenico

 

15:00-15:30 Discussione sui temi trattati in precedenza

 

SESSIONE 4

 

15.30-17.30 Hot topics:

          

15.30-16.30 Round Table - Hot topic I

Enhanced recovery after surgery (ERAS): una degenza più breve può avere un impatto sulle complicanze postoperatorie e sulla riammissione dopo un intervento di chirurgia protesica?

       

16.30-17.30 Round Table - Hot topic II

Responsabilità medico-legali: cosa dobbiamo sapere per evitare le controversie in chirurgia ortopedica

No-go decision in chirurgia ortopedica: cause ed implicazioni

 

17:30-18:00 Conclusioni

 

Informazioni

Obiettivo formativo

29 - Innovazione tecnologica: valutazione, miglioramento dei processi di gestione delle tecnologie biomediche, chimiche, fisiche e dei dispositivi medici. Health Technology Assessment

Procedure di valutazione

Verifica tramite questionario a risposta multipla on-line

Lingua

Italiano

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Anestesia e rianimazione
  • Ortopedia e traumatologia

Infermiere

  • Infermiere
leggi tutto leggi meno

Localizzazione