Presentazione

La medicina del dolore è un’area in continuo divenire, stante il fisiologico invecchiamento della popolazione e la ricerca del benessere fisico, da cui deriva quello psicologico, bisogno tanto più importante nella fase intra e post pandemica. Il tema del dolore non da cancro, nel panorama del dolore cronico, è molto dibattuto a livello internazionale. Mentre vi è accordo sulla necessità di porvi rimedio, sia per un fatto etico che economico (costa miliardi alla sanità pubblica), non vi è altrettanto accordo sull’uso degli oppioidi, sia per le conseguenze mediatiche dell’epidemia da oppioidi statunitense sia per i timori di effetti collaterali più o meno severi. Il webinar ha quindi l’obiettivo di fare chiarezza sull’impatto reale del dolore non da cancro sulla popolazione e, conseguentemente, sul suo impatto socio-economico, quindi di approfondire la tematica dell’efficacia degli oppioidi basata sull’evidenza, quindi della modalità di gestione dei pazienti sottoposti per lunghi periodi con oppioidi, e, non ultima per importanza, della gestione del dolore episodico, problema tanto importante quanto mai trattato, quasi che questa entità presenti dignità di trattamento solo nel dolore da cancro. Nelle patologie non oncologiche il dolore episodico ha invece un impatto enorme su disabilità e recupero funzionale. Gli argomenti sono di sicuro interesse per tutti gli algologi, che certamente vedono negli oppioidi farmaci di prima scelta rispetto a quanto accade per altri specialisti, ma tra i quali è importante alimentare dibattiti costruttivi, in moda trarre da questa classe di farmaci il meglio possibile.

 

Programma

Ore 16:00 - 16:10

Introduzione al corso: la gestione della cronicità in ambito non oncologico

Luca Miceli

 

Ore 16:10 - 16:30

Pronti, attenti, via! - Formulazioni di oppiacei short acting VS long acting all’inizio del percorso algologico

Davide Nocerino

 

Ore 16:30 - 16:50

Il passaggio del testimone: quando coinvolgere lo specialista algologo in caso di inefficacia farmacologica

Alessandro Vittori

 

Ore 16:50 - 17:10

Pit stop ai box: per quali possibili effetti collaterali coinvolgere lo specialista algologo

Arturo Cuomo

 

Ore 17:10 - 17:30

La valutazione del dolore cronico non oncologico a carico del MMG

Pierangelo Lora Aprile

 

Ore 17:30 - 17:50

Discussione sui temi trattati in precedenza

Faculty

Informazioni

Obiettivo formativo

21 - Trattamento del dolore acuto e cronico. Palliazione

Mezzi tecnologici necessari

Hardware:

  • Personal computer/tablet/smartphone
  • Casse audio

 

Software:

  • Browser aggiornato
  • Adobe Acrobat Reader
  • Zoom

Procedure di valutazione

Questionario online a risposta multipla

Responsabili

Responsabile scientifico

  • FM
    Dott. Franco Marinangeli
    Professore Ordinario di Anestesia e Rianimazione presso Università degli Studi dell'Aquila
    Scarica il curriculum
  • LM
    Dott. Luca Miceli
    Dirigente medico 1° livello presso la Clinica di Anestesia Rianimazione e Terapia del Dolore a Udine
    Scarica il curriculum

Docente

  • AC
    Dott. Arturo Cuomo
    Direttore presso l'Istituto Nazionale dei Tumori - Fondazione "G. Pascale" di Napoli
    Scarica il curriculum
  • PL
    Dott. Pierangelo Lora Aprile
    Medico di Medicina Generale in Medicina di Gruppo, Azienda sanitaria di Brescia
  • FM
    Dott. Franco Marinangeli
    Professore Ordinario di Anestesia e Rianimazione presso Università degli Studi dell'Aquila
    Scarica il curriculum
  • LM
    Dott. Luca Miceli
    Dirigente medico 1° livello presso la Clinica di Anestesia Rianimazione e Terapia del Dolore a Udine
    Scarica il curriculum
  • DN
    Dott. Davide Nocerino
    Specialista in Anestesia, Rianimazione e Terapia del Dolore a Napoli
  • AV
    Dott. Alessandro Vittori
    Dirigente Medico I livello presso Ospedale Pediatrico Bambino Gesù IRCCS
    Scarica il curriculum

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Anestesia e rianimazione
leggi tutto leggi meno

Promozioni attive

  • Sconto 10% soci FIRST

Con la sponsorizzazione non condizionante di