AVVISO IMPORTANTE

SIAARTI si riserva di cancellare l'evento entro 30gg dalla data di inizio, per maggiori informazioni consultare il regolamento iscrizioni: https://formazione.siaarti.it/view/regolamento%20iscrizioni

Presentazione

Il Corso affronta l’aspetto fisiopatologico e la gestione, secondo un algoritmo di priorità, della coagulopatia indotta da trauma, dell’emorragia post partum, dei disordini coagulativi sepsi correlati, sia nel versante emorragico che nel versante trombotico. Viene trattata anche la gestione intra e peri operatoria dei pazienti in trattamento con anticoagulanti e antiaggreganti. L’emorragia massiva, lo shock emorragico e la gestione della coagulopatia nel paziente critico e chirurgico rappresentano ancora oggi una sfida per il clinico. Queste entità sono gravate da un alto tasso di morbi-mortalità. L’innovazione tecnologica, la più diffusa presenza bedside dei monitoraggi
point of care della coagulazione e l’utilizzo di algoritmi basati sui monitoraggi viscoelastici ha
permesso di migliorare l’outcome di questi pazienti e di ridurre sia l’uso di emocomponenti sia i
costi.
L’obiettivo di questo corso è quello di fornire un approccio ragionato, teragnostico, personalizzato
ed “early-goal directed” alla gestione dello shock emorragico e della coagulopatia nei diversi setting
secondo le più recenti evidenze date dalla letteratura e dalle ultime linee guida.

Programma

Programma scientifico:

8.30-9.00 Registrazione partecipanti

 

09.00-09.40 Monitoraggio della coagulazione: oltre i test di laboratorio- tromboelastografia e tromboelastometria – Lara Gianesello

 

SESSIONE 1

9.40-10.00 Trauma-Induced Coagulopathy (TIC): come la riconosco? Nadia Zarrillo      

10.00-10.40 Algoritmo e gestione dell’emorragia maggiore nel trauma    Maria Grazia Bocci

 

10.40 - 11.00 Post Partum Hemorrhage (PPH): algoritmo e gestione della PPH – Maria Grazia Frigo

 

11.00-11.20 Analisi di tracciati point of care – Lara Gianesello

 

11.20-11.40 Discussione sui temi trattati in precedenza

Faculty della sessione 1

       

11.40-13.40 casi clinici:

 

WS1 PPH 1     

Presentazione di un caso clinico di un paziente sottoposto a intervento in  urgenza di dissezione dell’aorta ascendente. In corso di CEC il test viscoelastico individua una iperfibrinolisi primaria.

Si discuterà circa il trattamento e la gestione dell’anticoagulazione in corso di Circolazione extracorporea, sul trattamento dell’iperfibrinolisi e sull’impiego dei POC per il monitoraggio coagulativo.       - Maria Grazia Frigo

 

WS2 Caso clinico Trauma 1  

Si descrive il caso di un motociclista trentenne coinvolto in un incidente stradale che riporta lesioni multiple con trauma toracico, trauma  di bacino e di femore. Giunto in shock emorragico in pronto soccorso di un ospedale spoke si esegue il primo trattamento di stabilizzazione delle funzioni vitali e la diagnostica radiologica.

Il paziente viene centralizzato a mezzo eliambulanza verso un centro trauma Hub. La discussione verterà sulla gestione dell’assetto emocoagulativo con l’eventuale necessità di trasfusioni e di impiego di fattori sostitutivi, nonché sulle priorità di stabilizzazione chirurgica.- Nadia Zarrillo

 

13.40-14.40 Pausa

 

SESSIONE 2

 

14.40-15.20 Disordini della coagulazione nella sepsi - Quale approccio terapeutico nei disordini coagulativi sepsi correlati?   - Maddalena Pazzi

 

SESSIONE 3

 

15.20-15.40 Gestione della terapia anticoagulante nel perioperatorio – Maria Bindi

 

15.40-16.00 Gestione del paziente in terapia antiaggregante nel perioperatorio – Vincenzo Colella

 

SESSIONE 4

 

16.00-18.00 Postazioni pratiche:

I partecipanti, suddivisi in gruppi max 20 pax, ruotano attorno alle workstation (stesso percorso formativo)

 

WS1 Sepsi 1

Si descrive il caso clinico di un uomo di 72 aa sottoposto a prostatectomia radicale. Dimesso in buone condizioni cliniche dall’ ospedale. A distanza di pochi giorni al domicilio sviluppo di febbre elevata fino a 39^, deterioramento dello stato di coscienza fino al coma, grave stato di ipotensione e insufficienza respiratoria. Intubato da personale 118 a domicilio e portato in ospedale. Effettuata diagnostica con TC total body e supporto funzioni vitali con farmaci e ventilazione assistita. Comparsa di petecchie cutanee in gittate subentranti. Esami mostrano peggioramento rapido e progressivo di coagulopatia con caratteristiche di DIC. in Terapia Intensiva prosegue il trattamento con antibiotici, steroide, supporto ventilatorio e cardiocircolatorio per shock non responsivo ai trattamenti. Trattamento della gravissima coagulopatia supportato da analisi POC viscoelastica.  Si discuterà dell’outcome del paziente (negativo) e del riscontro autoptico finale che confermerà il sospetto clinico di sindrome di Waterhouse-Friderichsen.                                                

Maddalena Pazzi

 

WS2 Emorragia in sala operatoria 1  

Viene descritto il caso di una donna di 37 aa portatrice di dispositivo IUD e con anamnesi clinica muta

Giunta i PS per dolori addominali e quadro di addome acuto

Verranno evidenziati i punti deboli del percorso gestionale della paziente, il momento del decision making circa indicazione ad intervento chirurgico in regime di emergenza, lo stato delle profonde alterazioni della fisiologia della paziente quando arriva in camera operatoria in stato di shock emorragico profondo, la gestione anestesiologica e l’approccio trasfusionale effettuato utilizzando strumenti Point Of Care per analisi viscoelastica rapida della coagulazione con indirizzo terapeutico mirato.        

Vincenzo Colella, Maria Bindi

 

18.00-18.15 Considerazioni sui temi della prima giornata 

Faculty

 

Informazioni

Obiettivo formativo

1 - Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell'evidence based practice (EBM - EBN - EBP)

Procedure di valutazione

Verifica tramite questionario a risposta multipla online.

Lingua

Italiano

Informazioni

Il corso "Gestione dello shock emorragico e della coagulopatia – Level 2" fa parte del percorso formativo "Gestione dello shock emorragico e coagulopatia" che prevede il rilascio di una certificazione finale.

 

Il Percorso "Gestione dello shock emorragico e coagulopatia" è strutturato come segue:

Level 1: Gestione dello shock emorragico e della coagulopatia – Level 1

Level 2: Gestione dello shock emorragico e coagulopatia - Level 2

+

ESAME FINALE PER LA CERTIFICAZIONE

 

E' possibile frequentare i corsi singolarmente se non interessati alla certificazione finale.

 

Per ottenere la certificazione finale occorre aver seguito i corsi nell'ordine prestabilito, essere soci SIAARTI e specialisti/specializzandi in anestesia e rianimazione ed aver superato il Test ECM di tutti i livelli

Ricordiamo che, per ottenere la certificazione finale relativa a tutto il percorso formativo, anche i medici in formazione devono compilare e superare il test ECM

Responsabili

Responsabile scientifico

Docente

  • MB
    Dott. Maria Bindi
    Dirigente medico presso AOU Pisana
  • MB
    Dott. Maria Grazia Bocci
    Dirigente medico presso il Policlinico Universitario A. Gemelli
    Scarica il curriculum
  • VC
    Dott. VINCENZO COLELLA
    Anestesia e rianimazione presso AORN S. Anna e Sebastiano
    Scarica il curriculum
  • MF
    Dott. Maria Grazia Frigo
    Dirigente medico presso Ospedale San Giovanni Calibita Fatebenefratelli
    Scarica il curriculum
  • LG
    Dott. Lara Gianesello
    Dirigente medico presso AOU Careggi
  • MP
    Dott. Maddalena Pazzi
    Anestesista e Rianimatore presso Azienda Usl Toscana Centro
  • NZ
    Dott. Nadia Zarrillo
    Dirigente medico presso AORN S. Sebastiano di Caserta
    Scarica il curriculum

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Anestesia e rianimazione
  • Chirurgia Generale
  • Chirurgia vascolare
  • Medicina e chirurgia di accettaz. e di urgenza
  • Medicina trasfusionale
  • Ortopedia e traumatologia

Psicologo

  • Psicologia
  • Psicoterapia

Infermiere

  • Infermiere

Ostetrica/o

  • Ostetrica/o
leggi tutto leggi meno

Localizzazione

Con la sponsorizzazione non condizionante di