• Provider

Presentazione

Il corso si promette di fornire le conoscenze fisiopatologiche e valutare gli scores di rischio per l’inquadramento dei pazienti ad alto rischio sottoposti a chirurgia non cardiaca. Si daranno indicazioni circa le necessità di monitorizzare la gittata cardiaca al fine di ridurre la morbilità e mortalità postoperatori. Si discuterà dell’impiego di protocolli emodinamici (GDT) e di strategie fluidiche mirate. Il corso si arricchirà di una sessione pratica interattiva su casi clinici, avvalendosi anche delle esperienze locali dei centri ospitanti il corso.

Programma

9.15-9.30 Presentazione del corso

9.30-10.00  Fisiologia cardiovascolare

10.00-10.30 Definizione di rischio in chirurgia non cardiaca

10.30-11.00 Come si arriva a SMACK

11.00-11.30 break

11.30-12.00 Perchè monitorare il CO?

12.00-12.30 Protocolli applicativi di GDT

12.30-13.00 Possibile impiego dei fluidi in anestesia

13.00-14.00 Lunch

14.00-14.30 Quali fluidi nella GDT?

14.30-15.00 Pro-Con sull’utilizzo degli amidi

Dal passato al futuro?

15.00-15.30 Perche' abbandonare/mantenere il monitoraggio con lo Swan-Ganz?

15.30-16.00  Predire l’ipotensione: una nuova frontiera?

16.00-16.30 Esperienza locale (report della casistica)

16.30-17.30 Casi clinici in simulazione

17.30-18.00 Closing remarks

Informazioni

Obiettivo formativo

29 - Innovazione tecnologica: valutazione, miglioramento dei processi di gestione delle tecnologie biomediche, chimiche, fisiche e dei dispositivi medici. Health Technology Assessment

Procedure di valutazione

Verifica con questionario

Metodi di insegnamento

SERIE DI RELAZIONI SU TEMA PREORDINATO

PRESENTAZIONE DI PROBLEMI O DI CASI CLINICI IN SEDUTA PLENARIA (NON A PICCOLI A GRUPPI)

Lingua

Italiano

Informazioni

Il corso "Ottimizzazione emodinamica in sala operatoria" fa parte del percorso formativo SIAARTI "Ottimizzazione emodinamica e fluidoterapia perioperatoria" che prevede il rilascio di una certifcazione finale.

 

Il percorso formativo "Ottimizzazione emodinamica e fluidoterapia perioperatoria" è così articolato:

  • FAD (obbligatorio)
  • L’emodinamica nel paziente critico in terapia intensiva(obbligatorio)
  • Ottimizzazione emodinamica in sala operatoria (obbligatorio)
  • Ecodinamica: scenari clinici di instabilità emodinamica ecoguidati (obbligatorio)

 

E' possibile frequentare i corsi in ordine diverso da quello presentato.

 

E' possibile frequentare i corsi singolarmente se non interessati alla certificazione finale.

Responsabili

Responsabile Scientifico

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Anestesia e rianimazione
leggi tutto leggi meno

Localizzazione